Tre spunti dal Social Media Strategies 2019

Con alcuni colleghi di Guermandi Group in questi giorni siamo stati al Social Media Strategy 2019.

Come tutti gli eventi targati Search On Media Group, ottima organizzazione e tanti interessantissimi speech a cui partecipare.

Nel prossimo periodo approfondirò alcuni dei temi più interessanti, ma volevo fin da ora lasciare qui tre spunti veloci veloci.

Purpose, purpose, purpose

La parola magica del 2019 continua ad essere fra le più gettonate.

Creare contenuti purpose-driven significa creare un contatto con il target basato su interessi e valori condivisi. Questa strategia può allontanare parte del pubblico potenziale, quello che può non condividere i valori del brand, ma allo stesso tempo con gli altri crea legami ben più stretti rispetto ad un normale rapporto azienda/consumatore. Attraverso la presa di posizione su temi socialmente rilevanti, i brand possono creare connessioni e relazioni che portano ad una loyalty impossibile da raggiungere con altri metodi.

Attenzione però: il purpose marketing non è per tutti.

Perché funzioni, deve essere autentico, coerente e condiviso da ogni branca dell’azienda, non solamente da chi crea i contenuti per il marketing. Come ha detto Paolo Iabichino nel suo intervento “Il Purpose dev’essere credibile, rilevante, pertinente” oltre che “avere un impatto sulla società e migliorarla.” Se il brand non è in grado di farlo, meglio evitare di fare figuracce.

Facebook come Paid Media

Come ormai ci siamo accorti tutti, il traffico organico di Facebook è in ulteriore, costante calo. Ecco allora che i brand cominciano a concepire Facebook come un puro paid media.

Le conseguenze? Quando si pianifica la digital strategy, per quanto riguarda Facebook occorre smettere di pensare in termini di piani editoriali e pensare a livello di campagne. I contenuti sono creati quindi in funzione della campagna a pagamento e studiati studiati per essere utilizzati nelle varie fasi su cui la campagna è strutturata, dalla creazione dell’audience, alla fase di remarketing e così via.

Quando non c’è una campagna in corso, i brand semplicemente non investono tempo e denaro per la pura presenza. Il paragone che girava per le sale del Social Media Strategies di Rimini era quello del taxi, da cui salire e scendere in base alle necessità del momento.

LinkedIn in continua evoluzione

Nuovo sistema di tag per le pagine aziendali, possibilità di creare live streaming, reactions… LinkedIn continua la sua evoluzione, a volte scimmiottando altri social network, altre volte con scelte originali.

Tutto ciò che sta introducendo funzionerà? Sicuramente no. Saranno gli utenti a decretare il successo o la morte delle innovazioni che si stanno introducendo.

Una cosa è certa: LinkedIn continua ad essere il canale più efficace per il marketing B2B e alcune delle innovazioni forniranno nuove interessanti opportunità per i brand. Il live streaming è un buon esempio: pensate alla possibilità di mandare online in diretta tutorial, esempi di uso, momenti importanti di eventi…

Related Posts

Agenzia Comunicazione Bologna

Come scegliere un’agenzia di comunicazione a Bologna

Scegliere un’agenzia di comunicazione a Bologna non è facile. La città ha una vivace scena culturale e dei media, con numerose agenzie di comunicazione, pubblicità e marketing che servono sia…

Read more

Il Rinnovamento del sito web di Guermandi Group

Da pochi giorni, l’agenzia di comunicazione Guermandi Group ha compiuto un importante passo verso l’innovazione: il rinnovamento del proprio sito web. Questo processo è stato guidato da una profonda attenzione…

Read more

Cosa sono le personas?

Le personas sono rappresentazioni semi-fittizie dei tuoi clienti ideali. Sono dei profili dettagliati che includono informazioni demografiche, psicografiche e comportamentali. Le personas ti aiutano a capire meglio i tuoi clienti…

Read more

Ottimizzazione SEO: la chiave per il successo di ogni sito web

Nell’era digitale, la visibilità online è fondamentale per qualsiasi attività. Ottenere un buon posizionamento sui motori di ricerca, come Google, può portare un flusso costante di traffico organico al tuo…

Read more

Google si prepara a un futuro in cui la ricerca non è regina

Su Wired è uscito un interessante intervista a Sundar Pichai, CEO di Google. L’articolo esplora come Google stia anticipando un futuro in cui la ricerca non sia più il metodo…

Read more

Lascia un commento